Skip to Navigation

Italia

Italia · Equipo de Relaciones Internacionales de CGT · 10.08.2018

Contra las fronteras, la explotación y el terrorismo patronal. Ni perdón ni olvido.

Italia · 07.12.2015

Italia: contra el Acuerdo de la “Vergüenza” sobre la representación sindical

Defendemos el unionismo de lucha para rechazar las medidas de austeridad, racistas, explotadoras y de represion!

Defendemos el derecho de expresion y el derecho de huelga!

El 10 de Enero de 2014 los secretarios generales de la Cgil, la Cisl y la Uil, Ugl (se trata de los sindicatos mayoritarios en Italia) junto con los representantes de la patronal italiana (Confindustria) han firmado un acuerdo (“Texto Único sobre la representación sindical”) que reduce a cero la democracia sindical en las empresas privadas, extendiendo y empeorando el modelo Fiat-Pomigliano (donde se aplicó por vez primera) a todas las empresas privadas. La patronal italiana (Confindustria) y los sindicatos mayoritarios (Cgil, Cisl e Uil, Ugl) han decidido cancelar la democracia sindical en el puesto de trabajo con la firma de este acuerdo. http://coordinamentonoausterity.org/
Italia · 08.08.2015

8 AGOSTO 2015, sono passati 59 anni, dalla la strage sul lavoro nella miniera: "La catastrofa"

8 AGOSTO 1956 - di MARCINELLE in Belgio.

262 morti, di cui 136 di emigrati italiani, nel linguaggio locale, a metà tra francese e dialetto, la strage fu chiamata  "La catastròfa".

Un incendio scoppiato a quota 975 della miniera, nel distretto carbonifero di Charleroi, 262 morti a causa di un incidente banale, UCCISI SUL LAVORO soprattutto dalla "premeditata" imprevidenza, dalla mancanza delle  elementari misure di protezione (anche all’epoca da rispettarsi), dalla disorganizzazione. Uno degli eventi luttuosi dell'immigrazione italiana all'estero, in virtù di accordi tra il Governo belga e quello italiano, forza lavoro e braccia in cambio di quote di carbone per la "ripresa italica" dopo la seconda guerra mondiale.

Italia · 27.07.2015

Treviso – Quando l’abuso diventa la regola

Oggi 24 Luglio la Questura ha notificato a Sergio Zulian, Portavoce di Adl Cobas, il foglio di via per tre anni dalla sua stessa città, ovvero Treviso.

Si tratta di un provvedimento abnorme ed assurdo in quanto Sergio risiede a pochi metri dal confine geografico del Comune di Treviso, ma soprattutto Treviso è la città in cui da circa 15 anni svolge la sua attività lavorativa, politica, sociale e sindacale.

Italia, FETYC · 23.02.2015

Considerazioni in merito al testo concordato con alcuni dei maggiori corrieri nazionali, dopo tre incontri fatti con Si Cobas e Adl Cobas.

I LAVORATORI ORGANIZZATI DAL SI COBAS E ADL COBAS NEL SETTORE DELLA LOGISTICA FANNO UN ALTRO PASSO IN AVANTI NELLA CONQUISTA DI MIGLIORI CONDIZIONI DI VITA E DI LAVORO.  UN ACCORDO CHE VA NELLA DIREZIONE DEL SUPERAMENTO DELLA FIGURA DEL SOCIO LAVORATORE, OLTRE IL CCNL SU APPALTI, INQUADRAMENTO PROFESSIONALE, MALATTIA, INFORTUNIO,  SICUREZZA, PREVENZIONE DELLE MALATTIE PROFESSIONALI, E AUMENTI SALARIALI